Il futuro della modellazione CAD 3D è a portata di mano

I ricercatori stanno lavorando al materiale programmabile „Claytronics" per la creazione di modelli 3D

„Fantastico" è la prima parola che viene in mente alla vista del video Claytronics Project. In collaborazione con il produttore di chip Intel, gli studenti dell'Università Carnegie Mellon di Pitsburg, USA, mostrano cosa sarà possibile fare in futuro con la "materia programmabile": come se si trattasse di argilla, gli oggetti potranno essere creati con computer e nanotecnologie, in modo da essere modellati con il CAD 3D ma anche direttamente con le dita.

Programmierbares Material „Claytronics“ zur Erstellung von 3D Modellen

Con GEOsearch la visione si avvicina alla realtà

Il progetto è ancora in fase embrionale, ma il principio di base di collegare e rielaborare modelli reali con la tecnologia CAD 3D è assolutamente realistico. Un buon esempio è il video natalizio realizzato da CADENAS:

www.youtube.com/watch?v=u0hUd2Z5RLc

Con uno scanner 3D viene creato uno sketch 3D e, tramite la ricerca per similarità geometrica GEOsearch della Gestione Strategica delle Parti PARTsolutions, esso viene confrontato con dati CAD 3D contenuti nei cataloghi di parti standard e commerciali. Con una stampante 3D si possono poi produrre le copie necessarie. Ideale dunque per creare velocemente prototipi reali.

Trovate maggiori informazioni su GEOsearch alla pagina web: www.cadenas.de/geometrische-aehnlichkeitssuche

Torna indietro